Google PlusFacebookTwitter

27 Maggio 2017 – MARYANA BODNAR soprano – MICHELE DI TORO pianoforte

Collage_Fotor

Chiesa di San Raimondo al Refugio (Via di Fieravecchia, 21 – Siena) – Ore 19,00

 

PROGRAMMA

Georges Bizet (1838 – 1875)
“Habanera” aria tratta dall’opera “Carmen”

Giacomo Puccini (1858 – 1924)
“O mio babbino caro” aria tratta dall’opera “Gianni Schicchi”
“Donde lieta uscì” aria tratta dall’opera “La Bohème”

Antonin Dvorak (1841 – 1904)
“Rusalka”

Frederick Loewe (1901 – 1988)
“I could have danced all night” canzone tratta dal musical “My Fair Lady”

Henry Mancini (1924 – 1994)
“Moon river” canzone tratta dalla colonna sonora del film “Colazione da Tiffany”

Carlos Eleta Almaràn (*1918)
“Historia de un amor”

Consuelo Velazquez (1916 – 2005)
“Bésame mucho”

 

MARYANA BODNAR, soprano

Prima di diventare musicista Maryana Bodnar aveva studiato nel National University “Kiev-Mohyla” a Kiev ed ha ricevuto Master in Cultorologia. Poi ha iniziato una carriera prominente nel giornalismo internazionale e tra poco tempo è stata invitata a lavorare nel Servizio d’Informazione nel Amministrazione del Presidente del Ucraina. Però, nonostante bel lavoro ha deciso di lasciarlo per la musica e l’opera. Ha iniziato gli studi musicali prima a Kiev e già agli inizi dei suoi studi ha vinto il Premio III Concorso Internazionale di Canto “XXI Century Art” nel 2007. Nel 2008 Maryana è stata accettata al Conservatorio “Santa Cecilia”, dove ha studiato canto barocco con Sara Mingardo ed ha preso lezioni di tecnica vocale con Valentina Maraffa ed Anna Vandi. Durante gli studi è stata costantemente scelta come un partecipante attiva dei master-class con interpreti di chiara fama – Edda Moser, Mariella Devia, Daniella Dessì, Ines Salazar, Ewa Iżykowska, e famoso direttore d’opera Renzo Giacchieri. Nel 2009 – ha ottenuto il Premio II nel VII Internazionale Concorso di Canto A.Gi.Mus. ed è stata invitata a cantare il suo recital in diverse sedi in Italia ed all’estero. In Italia ha partecipato nel Laboratorio Operistico presso il Conservatorio S. Cecilia ed in serie di piccole produzioni operistiche (Michaela, “Carmen” di Bizet, Zerlina, “Don Giovanni” di Mozart, Musetta, “La Boheme” di Puccini, Margheritta, “Faust” di Gounod).
Nel 2010, Mariana ha ricevuto una borsa di studio per partecipare al Seminario Internazionale di canto lirico “La Voce nel Teatro” a Modica, nel 2011 per partecipare a corsi di alto perfezionamento con Edda Moser nel «Europäische Akademie für Musik und Darstellende Kunst», Montepulciano, e nel 2012 ha ottentuo il Grant per il Festival di musica classica Schleswig-Holstein, Lubecca. Nel 2011 ha preso corso di perfezionamento di tecnica vocale con Mo.Giuseppe Sabbatini e trasferendosi a Vienna ha proseguito con la cantante ucraina Viktoria Loukyanetz. A Vienna Maryana ha iniziato a cantare in Staatsopernchor ed è stata invitata a cantare sul palco di Lviv Opera. Nel 2014 ha partecipato alla «Audition Laboratory» con Peter Edelman a Vienna. Maryana ha cantato recitals in Austria, Italia, Germania, Slovacchia, Polonia, Svizzera, Malta e nel 2016 ha debuttato nel ruolo di Didone in”Dido and Aeneas” di Purcel a Kiev.
A Maryana piace sperimentare con la musica classica e presentarla nelle forme sperimentali e divertenti. Negli anni 2015-2016 ha organizzato il progetto musicale “Night Gravity” e “Flagro” (classico e neoclassico, performance) ed è stata invitata a partecipare al progetto “Strada Stretta Concept” in Malta nel 2016 e 2017, con l’esecuzione di opere liriche accompagnate da sassofono e jazz band. Quest anno di nuovo apparirà in Malta nella produzione dell’opera “Turandot” in un’interpretazione moderna.

 

MICHELE DI TORO, pianoforte

Si diploma con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale presso il Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara e consegue il Diploma d’Esecuzione all’unanimità, presso L’Ecole Normale de Musique “Alfred Cortot” di Parigi. Prosegue gli studi richiesti dal pianismo “classico” ma viene presto influenzato dai linguaggi musicali afroamericani che lo portano a frequentare i Civici Corsi di Jazz a Milano . La sua avventura jazzistica passa per il Ragtime e per le pagine dei grandi pianisti dello “stride” ed è ispirata soprattutto dalla sensibilità musicale e dall’improvvisazione di Jarrett. La tecnica e le conoscenze acquisite con gli studi classici ed una innata capacità d’improvvisazione gli consentono di interpretare autori classici con un linguaggio contemporaneo e prevalentemente jazzistico. Vince numerosi concorsi nazionali ed internazionali, tra cui il Premio per Pianisti Jazz “F. Gulda”, ed ottiene una nota di merito al Concorso Internazionale “Martial Solal” a Parigi . Oltre che in piano-solo, si esibisce ed incide in duo, trio, quartetto ed orchestra, registrando ampio consenso di pubblico e di critica ; nel 2005 forma un trio che porta il suo nome, con Yuri Goloubev al contrabbasso (www.yurigoloubev.com) e Marco Zanoli alla batteria (www.marcozanoli.it), proponendo composizioni originali e rivisitazioni di standards jazzistici.
Si è esibito con vari artisti, tra cui Fabrizio Bosso, Paolo Fresu, Franco Cerri, Irio De Paula, Alain Caron, Barbara Casini , Tiziana Ghiglioni, Roberto Prosseda e l’Ensemble di archi e fiati della Berliner Philarmonica Orchestra. Ospite di varie rassegne e festival, tra cui Umbria Jazz, Settimana Mozartiana di Chieti, Iseo Jazz e Festival Jazz di Santiago Del Cile. Si è esibito nei teatri , negli auditorium e nei jazz-club delle principali città italiane e di alcuni paesi esteri tra cui Francia, Germania, Svizzera, Turchia, Cile, Finlandia, Gran Bretagna e Canada.
E’ stato ospite di importanti trasmissioni televisive e radiofoniche e, dal 2012 è testimonial dell’UNICEF.

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese